Largo all’Avanguardia

La straordinaria storia di 50 anni di musica Rock a Bologna

a cura di Oderso Rubini
Sonic Press, 2012

Tutto quello che c’è da sapere sul rock bolognese, su oltre cinquant’anni di artisti, dischi, etichette, clubs, centri sociali, radio e varia umanità impegnata a fare e ad ascoltare musica all’ombra delle due torri, ora ha un titolo:
Largo all’avanguardia. La straordinaria storia di 50 di musica rock a Bologna.

Pubblicato dalla SonicPress, il monumentale volume curato da Oderso Rubini e compilato da Gianni Gherardi, Lucio Mazzi, Pierfrancesco Pacoda, Michele Pompei, Andrea Tinti e Angela Zocco, arriva a colmare un grande vuoto nella saggistica musicale locale e nazionale.

Le sue 432 pagine, le oltre 1500 fotografie, edite ed inedite, le decine di schede dedicate a gruppi e musicisti, le interviste, gli indici e la sua incandescente e ricchissima veste grafica, rappresentano la volontà di ricostruire, insieme a 50 anni di storia sonora della città, anche quella della stessa Bologna, attraverso interviste, testimonianze, approfondimenti che rendono questo racconto ancora più completo ed avvincente. Dai dancing ai centri sociali, dai Golden Rock Boys ai Massimo Volume, dal primo rock and roll, all’elettronica più estrema, ‘Largo all’avanguardia’ attraversando con ritmo incalzante più di cinque decenni di grandi eventi, conflitti generazionali, scontri istituzionali, fasti e disastri, è l’appassionante e caleidoiscopico ritratto di una città-laboratorio, fucina di talenti e idee che hanno alimentato il grande mercato discografico e generato i primi modelli di circuiti ed etichette indipendenti.

Il concerto dei Clash in piazza Maggiore, la delirante notte di Bologna Rock al palazzetto dello sport, la stagione delle occupazioni e quella degli sgomberi, la Traumfabrik di via Clavature, la Love Parade, l’epica rissa tra i fans dei Judas e quelli dei Jaguars, la “precipitosa” chiusura di Radio Alice: sono queste solo alcune delle incursioni nella cronaca di un cinquantennio di musica, che il libro (ispirato dal volume Bologna la Rock, pubblicato da Lucio Mazzi e Roberto Gandolfi nel 1991) offre agli occhi del lettore.

Largo all’avanguardia parte dal rock and roll per esplorare le sue successive ramificazioni: blues, funk, metal, progressive, punk, new wave, elettronica, hardcore, hip hop, reggae, canzone d’autore, indie-rock, jazz-rock, avanguardie, musica etnica e finanche musica bandistica si fondono in un unico, grande crogiolo che, dalla fine degli anni cinquanta ad oggi, non ha mai cessato la sua febbrile attività.

leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.